PsicoMamme.it

0

15 film d’amore e uno di guerra

Elena Bottari gennaio 23, 2014

Ecco una selezione di film d’amore (e di uno di guerra) per approfondire uno dei sentimenti più complicati e multiformi dell’animo umano. Si fa in fretta a dire amore ma, tra queste pellicole molto diverse fra loro, forse è possibile cogliere qualcosa di universale e vero su questo sentimento.

E’ ricca, la sposo, l’ammazzo
Finito sul lastrico e ormai senza alternative, un ragazzo invecchiato dedito al lusso gioca la proprio ultima carta. Senza ambizioni, senza talento, gli resta solo la speranza di trovare una moglie ricca, senza parenti, da circuire e poi eliminare.
Capita però che si scopra di avere qualche talento, diverso dall’omicidio, e che anche nel cuore più gelido si insinui qualcosa di vivo. Capolavoro della comicità, accenderà in voi l’amore per la botanica e una certa curiosità sulle valvole incrostate.

Green card
Lei vuole un giardino d’inverno, lui il permesso di soggiorno. Si accordano per un matrimonio che concederebbe ad entrambi quel che vogliono. Peccato che debbano convivere e tenere insieme la facciata finché serve, con il dipartimento di immigrazione.
Costretti a conoscersi meglio, tra litigi e sorprese anche musicali qualcosa va storto, qualcosa no.

Appartamento al Plaza
Film a episodi su tre coppie a diversi livelli di pazzia, magistralmente interpretati da Walter Matthau. Non si tratta di amori felici ma di amori in avanzato stadio di complicazione, amorazzi, matrimoni funesti ma esilaranti. Perché lasciare il marito dopo trent’anni solo perché ama un’altra? Cosa conta di più, ciò che si è costruito o quello che manca? Insomma situazioni vecchie come il mondo colte con un obiettivo tagliente, ironico che non banalizza le parti.

Il bacio del serpente
Amorazzi e vero amore tra giardini classici e giardino all’inglese. La selvatica e taciturna naturalezza di una giovane fanciulla tragicamente incompresa disarma e conquista un talentuoso disegnatore di verdeggianti bellezze.

Love actually
Amori traditi, amori che sembrano impossibili e invece ce la fanno, amori giovanissimi in questa davvero bella commedia leggera ma non troppo, in cui il dolore non viene cancellato ma c’è un modo di superarlo. Un primo ministro britannico single e fuori dagli schemi si innamora della segretaria e non è un problema per nessuno.

A qualcuno piace caldo
Nel tentativo di fuggire ad una banda di pericolosi criminali, due musicisti si fanno scritturare sotto molto mentite spoglie in un’orchestra. Difficile mantenersi lucidi con la bellissima e ingenua Zucchero nei paraggi. E infatti saranno fuochi d’artificio e gags senza fine, con un happy end e mezzo  🙂

Il meraviglioso mondo di Amélie
Amélie è una ragazza piena di fantasia e sottili piaceri ma teme l’amore perché sa che può finire. Un insolito enigma la porterà ad uscire dalla propria fantasia e a sperimentare la felicità e a convivere con le proprie paure.

La vergine sotto il tetto
Uno dei più bei film sentimentali mai girati. Brillante e poetico racconto di come nasce un amore, per caso.

Prima ti sposto, poi ti rovino
L’amore al tempo dei contratti prematrimoniali ma i sentimenti sono più subdoli ed imprevedibili degli avvocati J
Alla fine, l’unica è ritrovarsi “esposti” e sperare bene.

Viaggio in Inghilterra
Pellicola profondissima sul sentimento amoroso e sulla vita, Viaggio in Inghilterra affronta i momenti felici e quelli bui, dando il senso di un percorso per cui vale la pena vivere.

Lovers
Primo (e forse ultimo?) film dogma francese, è forse una delle migliori pellicole mai girate secondo i nordici canoni, ora in disarmo. Un artista serbo senza permesso di soggiorno si innamora di una affascinante libraia dalle calze arancioni. Si amano molto, nonostante gli sprechi di lui e il rischio di incontrare la polizia. Tutto finisce nel peggiore dei modi, come le vite vengono risucchiate dalle guerre.

Romualde et Juliette
Un manager fallito può contare solo sulla donna che fa le pulizie nel suo ufficio. La moglie lo tradisce e il consiglio di amministrazione lo vuole silurare. Grazie a Juliette, Romualde riconquisterà ben più che una posizione in azienda.

Always
Un angelo custode non proprio disinteressato ha l’occasione di tornare sulla terra e di incontrare la donna che amava quando era un pilota di aerei antincendio. Dovrà aiutare il giovane aviatore chiamato a sostituirlo perché prenda degnamente il suo posto. Anche troppo ben consigliato dall’ectoplasma, il ragazzo si innamora della disperata e bellissima Dorinda. Primo caso di gelosia tra umano e fantasma, Always è uno dei più bei film di Richard Dreyfuss che sprizza fascino da tutti i pori.

Cantando sotto la pioggia
Amore e talento all’alba del cinema muto. Una star del muto deve ricorrere alla bella voce di una giovane e simpatica attrice per superare il test del “sonoro” al botteghino. Cupido lancia le frecce giuste e l’amore, assieme al merito, trionfa.

Volere volare
Favola di un amore inter specie (umani-cartoni animati), Volere volare attraversa perversioni amorose pittoresche e divertenti per approdare ad un sentimento felice, serenamente accettato (chiaroscuri e ombreggiature disegnate comprese).

La guerra dei Rose
Film sull’amore ucciso per mano violenta di entrambi i coniugi, La guerra dei Rose ci mostra quello che spesso non possiamo accettare: che l’unica cosa che non possiamo chiedere ad una persona è di rimanere se non vuole, di accettare il nostro amore se non è più ricambiato. Da lì e dalle mille ripicche derivanti dalla rabbia di non essere più amati, deriva il tremendo conflitto che porta i coniugi Rose alla fine. Fine in cui, ancora e per sempre, saranno divisi. Da guardare soprattutto per le sagge parole finali del buon Danny De Vito che ha imparato a tenere in gran considerazione l’amore e i sentimenti.

Se i film sono il tuo pane quotidiano, leggi

La foto è di Galt Museum & Archives on The Commons

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Archiviato in:

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!