PsicoMamme.it

0

Ai robot non piace l’acqua di Philippe Ug

Elena Bottari novembre 26, 2015

Con nessun libro possiamo rischiare di svelare troppo della storia e dei personaggi. Questa buona regola vale ancor di più quando parliamo di quei misteriosi e concupiti oggetti del desiderio immaginifico infantile che sono i libri pop up. Anche i bambini più indifferenti alle storie e al rito della lettura ad alta voce sono affascinati dalle forme colorate, geometriche o di fantasia, che fanno sorgere paesaggi, quinte e nuovi eroi ad ogni pagina sfogliata.

Ai robot non piace l’acqua è una piccola meraviglia di un vero artista della carta, Philippe Ug che ad una precisione ingegneristica unisce la poesia di storie che incantano i bambini e il gusto del gioco. Leggendo Ai robot non piace l’acqua incontrerete il dottor Ferraglia, nuvole e complessi meccanismi utilissimi al vostro amico meccanico.

Il robot di Philippe Ug guida la macchina ma non è incollato al libro. Il bambino può prenderlo in mano senza pericolo e trasformarlo in amico o in segnalibro speciale. Lo può portare a scuola e poi restituirlo alla sua casa rettangolare.

I libri pop up sono delicati ma vale la pena rischiare uno strappo per far innamorare di loro una bambina o un bambino. Forse romperanno qualche snodo ma non smetteranno mai di amare quei libri speciali che proiettano mondi sulle pareti, con il solo aiuto di una pila.

 

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Lascia un Commento

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!