Stanza da letto

Come bonificare una camera da letto dagli acari

Gli acari creano non pochi problemi agli asmatici, più o meno allergici. Per respirare bene, soprattutto di notte, è necessario attuare linee difensive semplici ma rigide. Gli acari, minuscoli insetti che si nutrono delle cellule di desquamazione della nostra pelle, si annidano  preferibilmente nei letti. La notizia triste è che anche una volta morti non smettono di alimentare allergie e spasmi, quindi, per farla breve, bisogna sbarazzarsi anche dei loro rifiuti e delle loro carcasse 🙂

La notizia allegra è che sopra i 1.500 metri gli acari praticamente non esistono e, se non ne puoi più, una vacanza in altura ti restituirà alla vita!

Nella stanza da letto è altamente consigliabile:

  • non tenere libri o peluches
  • non applicare la moquette
  • trattare i tappeti con acaricidi e battitappeto
  • utilizzare materassi e cuscini in lattice o “incapsulare” quello che già abbiamo in contenitori di tessuto anti-acaro con pori del diametro di 6-10 micron
  • scegliere letti non imbottiti

Visto che gli acari proliferano in condizioni di alta umidità e alta temperatura bisognerebbe mantenere i due valori bassi. L’umidità può essere tenuta entro una percentuale non superiore al 50% grazie ad un deumidificatore e la stanza non dovrebbe essere sopra i 19 gradi.

Come bisogna comportarsi con lenzuola, coperte e federe?

Le lenzuola e le federe vanno lavate a temperature superiori ai 60 gradi, ben scosse e stirate a ferro caldo. E’ buona norma riservare lo stesso trattamento ad accappatoi e asciugamani.

Visto che gli acari muoiono al sole è consigliabile battere le coperte ed esporle ai raggi solari.

Altri due trucchi che si possono rivelare vincenti con coperte, piumoni, peluches e altri oggetti assorbi-acaro, sono il freezer (lì gli esserini spirano di certo) o il trattamento con aspirapolvere al massimo della potenza.

Il bicarbonato di sodio è un buon acaricida naturale (i cristalli che lo compongono inibiscono lo sviluppo degli animaletti). Spargere e frizionare i tappeti con polvere di bicarbonato e lasciarla agire per due ore riduce drasticamente la presenza degli acari. Con una bella passata di aspirapolvere alla massima potenza ogni loro traccia dovrebbe sparire 🙂

Speriamo che questi consigli ti siano utili. Segnalaci eventuali tue strategie salva respiro!

Leggi anche

La foto  è di Cornell University Library

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.