PsicoMamme.it

0

“Il mio corpo”: educazione sessuale e di auto-conoscenza

Elena Bottari ottobre 12, 2012

“Il mio corpo. Body drama” di Nancy Amanda Redd
Giunti editore, 2012

 

Parliamo della grande assente della nostra scuola, della nostra idea di educazione in famiglia e anche della nostra vita di adulti. Parliamo di ciò di fronte a cui molti si tappano le orecchie cantando a voce alta improbabili marcette, parliamo di educazione sessuale.

Ancora meglio parliamo di educazione al nostro corpo, che non è qualcosa di cui ricordarsi solo quando stiamo male o quando ulula per mancanze o strapazzi di vario genere.
Ci sono molti libri che parlano di questo, pochi però sono libri franchi e non retorici. Pochi danno le risposte che una persona ha bisogno di avere.

“Il mio corpo, body drama” è un libro stupendo scritto da Nancy Amanda Redd con la consulenza scientifica di Angela Diaz.
E’ rivolto alle ragazze ma non sarebbe male se lo leggessero anche i ragazzi, non per studiare il nemico, ma per capire meglio anche se stessi e il loro rapporto con le loro coetanee.
Bisognerebbe scrivere un libro simile anche per i maschi che, come  e forse ancor peggio delle ragazze,

  • ignorano il proprio corpo
  • non hanno il coraggio di chiedere informazioni
  • le chiedono ottenendo risposte imbarazzate che non chiariscono nulla

“Il mio corpo” è un libro illustrato con immagini di ragazze come sono davvero, magre, basse, alte, grasse, con un seno più grande dell’altro, con i brufoli ma anche bellissime nella loro unicità. Ci sono pagine che, temo, non entreranno mai in una scuola, come quelle sulla vulva, con molte immagini “dal vero” e tutti i nomi con cui viene identificata. L’obiettivo di alcune sezioni del libro è sradicare il senso di vergogna che molte donne hanno nei confronti del proprio corpo.

Non è una provocazione o un’ esibizione anatomica, è un modo per rassicurare le donne e distoglierle, ad esempio,  dal progetto di eseguire una labioplastica, un’operazione di chirurgia plastica alla vulva, cui molte donne ricorrono per assomigliare alle donne ideali dei disegni e della pornografia. Questa operazione ha una lunga fase port-operatoria (fino a tre mesi) e non è certo indolore. Tale processo di “abbellimento” prevede l’asportazione di parti delle labbra che procurano più piacere.

Il libro è pieno di consigli pratici e di spiegazioni scritte in modo semplice ed inequivocabile. E’ un valido supporto per la salute!Insegna, ad esempio, l’ autopalpazione del seno per l’individuazione di eventuali noduli.

Nancy Amanda Redd parla di contraccezione preventiva e di “emergenza”, spiega come usare nel modo corretto un preservativo, offre consigli di bellezza, su come rapportarsi alla propria “forma” e su come dimagrire in modo sano, senza finire vittima del business dei prodotti dimagranti, spesso forieri di effetti collaterali come irregolarità cardiaca, pressione alta, mal di testa, vaginiti, insonnia e ansia.

Quindi ricapitoliamo.

  • se sei adolescente, femmina o maschio va bene lo stesso
  • se sei un genitore che non sa da che parte iniziare a parlare di sessualità e consapevolezza del corpo ai figli
  • se sei insegnante o operatore sociale

questo libro può esserti utile.

Se invece sei un editore, scrivi un libro simile per i maschi!!

In ogni caso, per chi volesse avere una guida per trattare l’argomento sessualità, ecco una bibliografia utile.

Quali fonti hanno usato i tuoi genitori per parlarti di sessualità? A scuola te ne hanno parlato?
Hai 53 anni e stai ancora aspettando che qualcuno abbia il coraggio di farlo?

Come evitare che i ragazzi si vergognino di sé, come evitare che finiscano a “studiare la materia” sui film pornografici?

Scrivici la tua esperienza!

 

 

 

 

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Elena Bottari

Ultimi post di Elena Bottari (vedi tutti)

Archiviato in:

Lascia un Commento

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!