PsicoMamme.it

0

Costruisci anche tu un elmo greco per Carnevale!

Elena Bottari gennaio 30, 2017
Stanchi della maschera di Ironman? Alla ricerca di qualcosa di più classico? Bravi! Perché non vi concedete una libera interpretazione di elmo greco da realizzare con le vostre mani?
Questo esperimento di manualità ha molto a che fare con l’archeologia sperimentale e non mancherà di affascinare bambine e bambini. L’elmo è prozio del casco e lontano antenato del cappello. Può essere progettato in modo realistico o fantasioso, puoi colorarlo di rosa o coprirlo di glitter, puoi farci le ali se ti piace Mercurio, insomma è un accessorio che si presta a molte declinazioni e ad infiniti giochi. Puoi realizzare un elmo a forma di animale come certi elmi da parata.

La cosa difficile del costruire un elmo è che deve essere su misura. Non tutti abbiamo la stessa testa 🙂
Come ovviare a questo problema? Con gomma siliconica anallergica se si vuole spendere tanto, con plastilina leggera se si vuole spendere poco.

Se la seconda ipotesi ti stuzzica, non hai che da munirti di

  • plastilina etichettabile come “soft clay” (leggera e a completa essicazione)
  • mattarello
  • pellicola trasparente per alimenti
  • coltello a punta arrotondata

e procedere ad impastare la pasta fino a formare una palla che lavorerai con il mattarello in modo da avere una forma a pizza che servirà per fare il calco della testa da proteggere con l’elmo.

Per non intaccare i capelli sarà necessario prima stendere la pellicola trasparente e poi calare il cerchio di plastilina facendola aderire bene alla testa. La plastilina leggera si attacca facilmente, è quindi possibile realizzare pinces semplicemente arricciando la pasta.

Elmo greco soft clay

A seconda della forma che vuoi realizzare, dovrai aggiungere altre porzioni di plastilina alla forma base che copre la testa. Noi abbiamo creato 4 forme aggiuntive che sono

  1. il pennacchio ornamentale
  2. la copertura per la fronte a forma vagamente triangolare
  3. i coprizigomi

I dettagli dell’elmo

  1. La decorazione sulla sommità dell’elmo sembra la cresta di un gallo. La si realizza facilmente incollando un cilindro di plastilina proprio al centro dell’elmo e lavorandone i bordi come si preferisce. Su questo serpente di pasta andrà attaccata la cresta facendo ben aderire le due parti.
  2. Il triangolo proteggi-fronte va semplicemente intagliato in una “pizza” di plastilina sottile quanto quella usata per realizzare il casco e incollata facendola aderire bene al resto dell’elmo.
  3. Anche i coprizigomi vanno ritagliati con un coltello nella pasta e poi applicati all’elmo con eventuali pinces dove servono
  4. Una volta seccata, la plastilina leggera può essere tagliata con le forbici. Si possono quindi regolare le forme troppo scomposte

A questo punto la base dell’elmo è pronta. Ricoprila di cartapesta per renderla più robusta  e colorala come preferisci! Noi abbiamo scelto vernice argentata, tempera rossa e pennarello indelebile nero.

Leggi anche

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Elena Bottari

Ultimi post di Elena Bottari (vedi tutti)

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!