PsicoMamme.it

1

Dieta equilibrata per la temuta “prova costume”

Elena Bottari giugno 3, 2013

Come avevamo fatto nel periodo natalizio, abbiamo intervistato la dottoressa Anna Bogazzi, specialista in Endocrinologia e Malattie Metaboliche, per avere qualche consiglio per affrontare la prova costume. Qual è la fantomatica dieta equilibrata?

Ecco la risposta di Anna:

Premetto che alla prova costume bisogna essere pronti durante tutto l’anno. E’ fondamentale, quindi, mantenere sempre una dieta sana ed equilibrata, seguendo le regole che sono indicate nella piramide alimentare. Ricordo che, oltre che seguire tali norme, è bene utilizzare i consigli che ci fornisce la piramide dell’attività fisica, in modo da arrivare al ben essere.

Sappiamo che molte persone per dimagrire velocemente saltano il pranzo

E’ assolutamente sconsigliato saltare i pasti, se non in casi eccezionali e dobbiamo “organizzare” quotidianamente la nostra dieta. Se per qualche motivo sappiamo che non riusciamo a pranzare, solo in questa situazione, io consiglio i pasti sostitutivi, che sono disponibili in barrette di vari gusti, ipocalorici con la corretta distribuzione delle componenti nutrizionali e la presenza degli oligoelementi.

Se invece di saltare ad esempio il pranzo, mangiamo un gelato?

Nel periodo estivo, possiamo, saltuariamente, sostituire un pasto con frullati di frutta o gelati alla frutta magari preceduti da una colazione più abbondante.
Gli “strappi” alla regola si possono fare, ovviamente con moderazione, se nel  quotidiano ci comportiamo bene.

Le riviste specialmente in questo periodo dell’anno pubblicano diete che promettono di far perdere chili velocemente, possiamo fidarci?

Le diete che troviamo sulle riviste possono essere anche corrette, ma sono rivolte a coloro che devono dimagrire di 4-5 kg, non esiste nessuna dieta che fa perdere 4 kg in una settimana, se non le diete fortemente ipocaloriche che possono essere effettuate esclusivamente in ambito ospedaliero perché pericolose per la salute.
E’ indispensabile che chi ha problemi di obesità o di disordine alimentare, esegua una visita nutrizionale-metabolica per la diagnosi e la terapia. La terapia può essere medica (farmaci e dieta) e/o psicologica (terapia comportamentale). In tali situazioni ritengo, comunque, necessario e fondamentale, un supporto psicologico.

Insomma dottoressa abbiamo capito che dimagrire è una cosa seria, che mantenere nel tempo un comportamento alimentare corretto è la soluzione migliore ma che ci vuole soprattutto disciplina 🙂
Se vuoi approfondire l’argomento leggi il nostro post sui disturbi alimentari e raccontaci il tuo rapporto con il cibo. Riesci ad avere il controllo della tua golosità, eccezioni a parte? Se idee per ricette nutrienti e poco calorici, leggi il nostro articolo sugli  stuzzichini dietetici.

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Elena Bottari

Ultimi post di Elena Bottari (vedi tutti)

Comments (1)

  1. interessante l’intervista alla D,ssa, è tutto vero.
    Purtroppo una sana alimentazione non basta, bisogna anche muoversi, proprio come è stato consigiato.
    Ma quando non si ha tempo? Cosa si può fare per sostituire lo sport?

    Rispondi

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!