PsicoMamme.it

0

Film di fantascienza per ragazzi e bambini

Elena Bottari gennaio 11, 2013

Suggerimenti per cineforum domestici con i tuoi figli piccoli e grandi. Per divertirvi e riflettere sui mondi lontani che spesso ci parlano proprio del nostro vecchio pianeta!

Guida galattica per autostoppisti

Magnifico adattamento cinematografico del capolavoro del mai abbastanza rimpianto Douglas Adams. Ottimi attori (c’è Mos Def di Be Kind rewind e di 16 Block con Bruce Willis, Zooey Deschanel l’adorabile fotografa podista di Yes man, quel pazzo scatenato di Sam Rockwell e Marin Freeman molti anni prima di diventare Bilbo Beggins), stupende trovate scenografiche e di regia, umorismo british in chiave apocalittica e una seconda occasione per tutti, pianeti compresi. Da guardare per ispirare i ragazzi al carpe diem, al sogno, al dont panic, al viaggio e a prendersi gioco dell’ottusa burocrazia Vogon che non è molto diversa dalla nostra. Bevi un glotto pangalattico con noi ammirando Megratea dall’astronave Cuore d’oro e arrivederci al ristorante al termine dell’universo! Ci sono due scene che potrebbero fare un po’ senso (un uomo ragno senza occhi e un personaggio a due teste ma per nulla raccapricciante e vabé i Vogon non sono proprio carini).

Gattaca

Pellicola elegante e minimalista. La chiave fantascientifica è qui di natura genetica. L’ apartheid basato sulla  perfezione cromosomica determina il destino degli individui, abolendo l’imprevisto, l’impegno e il libero arbitrio. Un giovane si ribella alla vita che i genetisti al potere vorrebbero imporgli. Aggira controlli e pregiudizi, trova l’amore e il rispetto del fratello nemico, dimostrando che non si può determinare un’esistenza in base ai risultati di test scientifici. E un film adatto più agli adolescenti che ai bambini. Da non far vedere a ragazzini sotto i 1o anni (non ci sono scene di violenza o di volgarità ma l’atmosfera cupa da distopia scientifica non sarebbe facilmente comprensibile a bambini più piccoli)

La colazione dei campioni

Tratto dall’omonimo romanzo di Kurt Vonnegut (con Nick Nolte, Bruce Willis e Albert Finney) La colazione dei campioni è un film surreale e squinternato in cui si parla di relazioni, famiglia, letteratura, quotidiane alienazioni e ipocrisia. Il succo di tutto è che non siamo al mondo per essere delle macchine che assolvono a funzioni. Anche questo film è adatto a ragazzini sopra i 12 anni. Molto poetica la figura dello scrittore che affronta un viaggio rocambolesco e insensato per ritirare un improbabile premio. Ritroverà la propria infanzia che forse è il premio migliore.

Usavano gli esseri umani come macchine e, anche quando la schiavitù venne abolita, perché molto imbarazzante, loro e i loro discendenti continuarono a considerare macchine gli esseri umani. Kurt Vonnegut

Guerre Stellari

Ecco qui conviene avere un minuto di raccoglimento. Parlo per i genitori! E’ vero o no che, tra i motivi per cui ti sarebbe piaciuto avere dei figli, ti illuminavi alla voce “vedere con loro Guerre stellari”?

Cosa dire dell’epopea fanstascientifico-medieval-western che ha cambiato la storia del cinema? Scegli un giorno tranquillo, uno senza visite ai suoceri, senza bollette di pagare. Il giorno dopo che il dentista ti ha detto che non hai nemmeno una carie e che tuo figlio non ha bisogno dell’apparecchio. Guardalo con tutti i cellulari spenti, magari dopo aver creato un po’ di atmosfera jedi (non so come ma provaci). Se già ai titoli di testa ti viene da piangere ti capiamo! Guardalo dopo un buon pasto e un bicchiere di vino e nei giorni a seguire sorseggia questo stupendo tributo degli ammiratori di Star Wars

Il gigante di ferro

Film d’animazione vintage per una storia di amicizia tra un bambino e un robot dal cuore d’oro che decide di deviare dalla strada che i suoi creatori hanno immaginato per lui. Ci sono l’agente cattivo dell’FBI, la mamma vedova che non si scoraggia, il tipo creativo che poi sfonda, la minaccia aliena e un superman oversize che non ci si aspetterebbe : ) Grande film antimilitarista sulla vera amicizia, ingiustamente sottovalutato.

Incontri ravvicinati del terzo tipo

Meraviglioso film in cui l’incontro con gli alieni è foriero di grande serenità e stupore. Gli esseri umani aspettano che l'”altro” più estremo si riveli. E’ un incontro pacifico e l’umanità non fa nemmeno brutta figura. Francois Truffault, ambasciatore d’eccezione, è ideale tramite tra le due specie, armato soltanto di note musicali. Un capolavoro che ci mostra come saremmo al massimo delle potenzialità, se fossimo aperti allo stupore e se volessimo ancora compiere viaggi di scoperta. Adatto a bambini dai 5 anni in su, consigliabile come antidoto alla brutalità e alla scempiaggine del nostro tempo.

Blade runner

Harris Ford indaga in un futuro di perenne pioggia e replicanti in rivolta. Atmosfere cupe e solitudine. Film crepuscolare sulle conseguenze della tecnologia che non faccia i conti con l’etica. Adatto a ragazzi di almeno 12 anni e da guardare tassativamente con i genitori.

Wall-E

Un robottino pulitore dalla personalità poliedrica salva la terra e l’umanità che si è rifugiata nello spazio. Ciber amore, avventura allo stato puro e potente inno al riciclo e alla conservazione dell’ambiente. Adattissimo anche ai bambini piccoli!

Starman 

Favola interspecie di John Carpenter con Jeff Bridges e Karen Allen. Una storia sul peggio e sul meglio degli esseri umani, visti dal punto di vista di un uomo delle stelle dall’intelligenza superiore. Grande storia d’amore! Adatto anche ai bambini dai sei anni.

District 9

Gli alieni arrivano sulla Terra. Capitano in Sud Africa e finiscono segregati in campi di concentramento. Sono esseri simili a gamberi o ad insetti, abbruttiti dalla violenza e dalle condizioni avvilenti in cui vivono ma alcuni di loro resistono e hanno un piano per far ripartire la nave spaziale e tornare a casa. Un burocrate in fondo buono ma parecchio superficiale nei giudizi sugli extraterresti (come tutti i suoi simili) si trova a dover ribaltare il proprio punto di vista. Gli alieni vogliono solo andarsene, gli umani vogliono le loro armi. Adatto solo ed esclusivamente a ragazzi grandi. Ci sono scene violente! Il film può fare paura ma è bellissimo e induce infinite riflessioni.

Il dormiglione

L'”insederata cosmica” che capita ad un povero cristo risvegliatosi dal sonno dopo 200 anni. Perla rarissima di umorismo ad alto voltaggio del grande Woody Allen, alle prese con neonazisti che vogliono clonare Hitler dal suo naso superstite, con galline giganti, tute gonfiabili, intellettuali schiavi di surrogati del sesso, budini violenti e rivali in amore vestiti da Robin Hood. I bambini possono vederlo. Non è per nulla volgare e possono cogliere gli elementi di più genuina comicità, che davvero non mancano.

Se non sai che visioni scegliere per i tuoi figli, dai un’occhiata qua:

Articolo di Elena Bottari

La fotografia è di Smithsonian Institution via Flikr

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Archiviato in:

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!