PsicoMamme.it

0

Giochi per bambini dai 7 ai 10 anni da fare a casa

Elena Bottari dicembre 31, 2012

Idee ludiche da realizzare in casa con bambini da 7 a 10 anni

Prosegue la ricerca di attività semplici, divertenti e a prova di noia.. I nanerottoli più grandi hanno bisogno di giocare tra di loro. La cosa migliore è che si sbizzarriscano e inventino autonomamente dei giochi. Di solito funzionano i giochi a squadre e le sfide, anche solo al famoso Trivial Pursuit.
Per i più “ardimentosi”, disposti a sperimentare dei giochi fai da te, abbiamo selezionato i migliori giochi per bambini delle elementari.

Frasi pazze

Ogni bambino deve scrivere una parte di frase su un foglio. Un bambino scrive il soggetto, un altro il complemento oggetto, il complemento di tempo, di luogo, insomma tutte le parti che si è stabilito la frase debba avere. Ognuno, una volta scritta la propria parte di frase, piega il foglio in modo che gli altri non vedano ciò che ha scritto. Alla fine qualcuno leggerà la frase per intera, svoltolando la pergamena in cui, uno sotto l’altro, sono scritti i pezzi della frase. Questo gioco è un formidabile espediente per far capire in concreto quali possano essere le componenti di una frase, insomma la famosa sintassi!

Indovina!

I bambini si suddividano in squadre, ognuna delle quali sarà composta da mimi e da investigatori. I mimi dovranno rappresentare a gesti il titolo di un film, di un libro o di un fumetto famoso. Gli altri dovranno indovinare. Ognuno al proprio turno metterà alla prova la propria capacità comunicativa e deduttiva. La squadra che avrà mimato e indovinato meglio vincerà il torneo!

Prosegui tu!

Un bambino deve dire una parola e il bambino successivo deve dirne un’altra che inizi con l’ultima sillaba della parola precedente. Sembra facile ma non è! Anche questo esercizio aiuta molto nella divisione in sillabe e nella dimestichezza con i termini più diversi (prova  a fare una bella navigazione tra i lemmi, può essere interessante)!

E’ arrivato un bastimento carico carico di

Un bambino guida il gioco dicendo Arriva un bastimento carico carico di e aggiungendo una lettera a sua scelta, rivolto ad un bambino alla  volta. Ognuno dovrà dire una parola che inizi con quella lettera. A turno ogni giocatore rivestirà il ruolo di moderatore e animatore del gioco. Arriva un bastimento carico carico di P-sicomamme!

Il tribunale delle favole

Per questo gioco serve un adulto che faccia da moderatore. Si tratta di processare i cattivi delle favole. I bambini si dividono in tre gruppi (accusa, difesa, giuria) e ogni gruppo partecipa al processo secondo il ruolo che ricopre. E’ un ottimo esercizio per recitare parti diverse, per guardare le cose da molti punti di vista e per imparare ad esprimersi in pubblico secondo una procedura stabilita e usando parole adeguate.

Per gli amanti del fai da te, consigliamo alcuni giochi artistici e creativi perfetti da fare quando fuori piove:

Il tableau noir

Con compensato, acrilico, fili, chiodi e martello è possibile dare vita a composizioni gradevolissime da vedere e abbastanza impegnative al punto da essere una bella sfida per i bambini.
Ecco un piccolo esempio

modello saturno su nero

Le maschere 
Tessuto, pennarelli da stoffa, elastici e fantasia sono tutto quel che serve per dare vita a nuovi personaggi e a giochi divertenti.
Puoi diventare un robottone degli anni ’80, un’aquila, il buon vecchio Rango o Sdentato e provare anche tu ad essere una furia buia.

Sdentato la furia buia

Pittura su sasso
Bruno Munari era un grande creatore e un fantastico mago della creatività. Neanche a farlo apposta, dipingeva sassi anche lui :) Celebre il suo sasso bicicletta.

Noi abbiamo fatto il sasso cucù.

Sasso cucù

Voi che giochi fate? I vostri figli che attività preferiscono?
Una soluzione che funziona quasi sempre è mettere musica rock ad alto volume e lasciare che si sbizzarriscano!

Se ti piace scorprire idee per giocare leggi:

Articolo di Elena Bottari

La foto è della Library of Congress via Flikr

The following two tabs change content below.
Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, la creatività e le storie sono la mia passione. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa molto simile allo S.H.I.E.L.D. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza :)

Elena Bottari

Ultimi post di Elena Bottari (vedi tutti)

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!