PsicoMamme.it

0

Giochi in inglese per bambini

Elena Bottari giugno 23, 2013

Imparare le lingue in modo divertente è il modo migliore per amarle e avere sempre più voglia di studiarle. Trovare amici parlanti lingue diverse è il migliore allenamento 🙂 Ecco una carrellata di giochi in inglese per bambini per permettere ai bambini di familiarizzare con le parole e i suoni anglofoni.

Giochi per insegnare l’inglese ai bambini dai 6 ai 10 anni

Il gioco dei profumi

Con questo gioco sensoriale o altri giochi, basati sugli odori e sulle carte illustrate, si può fare una gara a chi indovina il profumo e la relativa carta, naturalmente in inglese 🙂 Un adulto che sa bene l’inglese deve naturalmente aver prima mostrato tutte le schede e fatto annusare tutti i profumi ripetendo nomi inglesi e significati di ogni essenza.

Alla ricerca degli animali

Per questo gioco bisogna disporre di un buon numero di animali giocattolo (di quelli di gomma, piccole riproduzioni degli animali dal vero) oppure carte da gioco. Un adulto consegna 3 animali ad ogni bambino. Si fa la conta per stabilire chi inizierà il gioco. Il primo a giocare va da un altro bambino, per “mangiargli” gli animali, deve dire i nomi in inglese di ciascun esemplare. Il moderatore del gioco deve assicurarsi che i nomi siano giusti, pronunciati correttamente e indicare il prossimo giocatore. Ogni ripetizione dei nomi aiuta i bambini a memorizzare meglio i nomi. Ai bambini piace fare ricchi bottini di carte e animaletti 🙂

Questo gioco può essere applicato ad ogni tipo di insieme di parole: oggetti della casa, piante, mestrieri, vestiti, cibi, mezzi di trasporto. Basta avere le carte tematiche o scaricarsi le immagini adatte ad ogni vocabolo.

Gara di spelling

Un adulto mette in un sacchetto dei fogli di carta con su scritte parole in inglese (già spiegate ai bambini in tutto e per tutto) che ogni bambino, a turno, dovrà pescare, leggere, tradurre in italiano fornendone poi anche lo spelling.  Con un orologio, una clessidra o un timer da cucina si darà ad ogni bambino lo stesso tempo, oltre al quale non sarà possibile proseguire la manche (i tempi di ogni prova andranno annotati su un foglio, in caso di spareggio). Ogni prova (lettura, traduzione, spelling) vale un punto. Il giudice dovrà poi decretare il vincitore in base ai punti accumulati. In caso di parità, vince chi ha registrato il miglior tempo.

Audiobook in inglese

Un’altra ottima soluzione è ascoltare favole in lingua o ascoltare audiobook ben letti, magari seguendo la narrazione sul libro. Eccone una piccola selezione.

Per bambini piccoli dai 6 agli 8 anni

Per preadolescenti ed adolescenti:

E poi, naturalmente, c’è un oceano di proposte di Edutainment che meritano attenzione:

Se ti piace giocare ecco qualche spunto:

Articolo di Elena Bottari

La foto è di The National Archives UK

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Archiviato in:

Lascia un Commento

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!