PsicoMamme.it

0

Crea il tuo teatrino di Halloween con il cartoncino

Elena Bottari ottobre 12, 2017

Halloween è la notte dei fantasmi e dei bambini che hanno paura del buio ma trovano simpatici spettri e scheletri, vampiri e streghe. Per divertirli, per sperimentare lo spazio e i diversi livelli di profondità che si possono sfruttare in un teatrino, ecco un piccolo scenario pieno di stelle e di fantasmini. Costruito in cartoncino ed assemblato grazie al nastro biadesivo, questo ambiente fatato ha un fondale, un boschetto, una collina incantata e molti simpatici spettri, alcuni dei quali sbucano dalla scena.

La struttura è composta da un cartoncino nero piegato a metà nel senso della lunghezza e da due strisce di cartoncino dello stesso colore, piegate e collegate a loro volta tramite una specie di architrave a creare una gabbia simile ad un piccolo teatro. Per rendere il pavimento più solido è consigliabile incollare un altro cartoncino a quello nero che forma il pavimento, in modo da bloccare meglio le strisce verticali che, opportunamente più lunghe del foglio che costituisce fondo e terra, verranno ripiegate  per un breve tratto ed assicurate tra i due strati.

 

A questo punto mancano gli elementi del paesaggio e i personaggi da disegnare sul cartoncino. Ritagliali  con le forbici o con il cutter e incollali con il nastro adesivo. Gli alberi e i fantasmi vanno disegnati in modo da avere una base da piegare, così:

 

 

Gli elementi in lontananza dovranno essere più piccoli per rendere l’idea della profondità. Le stelle sono sproporzionate ma è importante rendere l’idea della notte e della magia! La maggior parte delle stelle è incollata al fondale con il nastro adesivo, alcune sporgono dall’alto appese ad un foglio di acetato o ad una lenza.

Fai diverse prove e trova la composizione a te più congeniale!

Leggi anche

 

 

 

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!