Wolverine

I supereori hanno spalle, non fratelli

Ragionando sull’annoso tema “supereroi” che vive un momento d’oro, forse più sul grande schermo che sugli albi a fumetti, abbiamo fatto mente locale sull’albero genealogico dei nostri beniamini e, fatta eccezione per MiniVip che ha un fratello di sangue e Thor che ha quel fratellastro con tanto bisogno di analisi, gli altri sono tutti figli unici!

Hanno sì, delle spalle, ma nemmeno l’ombra di quello che siamo soliti definire “fratello“, cioò quel tipo che, volente o nolente, hai tra i piedi da quando hai memoria e, spesso, anche da molto prima. Quello che ti rubava i giochi, quello che se riceveva le coccole tu soffrivi, quello che era bravo in matematica ma tu eri meglio nei temi. Insomma quello lì. Lasciamo poi perdere le sorelle, che in questo caso, nemmeno l’ombra.

Abbiamo già parlato di Iron Man, il fantaicaro supertecnologico che si è fatto da solo. Cerchiamo ora di capire che valenza abbia l’abitudine di certi supereroi di avere degli aiutanti che, poi, spiccano il volo per conto proprio. Robin ad un certo punto, ad esempio, va verso altri lidi, assumendo le sembianze di Nightwing e un nuovo Robin arriva a sostituire quello ormai emancipato.

Wolverine

E’ un po’ la logica dell’affiancamento, dell’andare a bottega ad imparare il mesiere 🙂
Si tratta di un passaggio di consegne, di un modo per poter tramandare le gesta degli eroi principali, di una specie di corporazione superominica?

E le superdonne del fumetto? Hanno spalle o lavorano sempre da sole?
L’impressione è che siano spiriti liberi abituati a lavorare in solitaria. Ma sarà davvero così?

Illustrazione manga

Avranno anche loro un covo segreto, una tisaneria dove incontrarsi per fare un po’ di lobbie?
Poison Ivy, Wonder Woman, Viper, Cat Woman avranno una newsletter per aggiornarsi sulle ultime prodezze o diffondere la foto di Bat Man che si martella un dito appendendo una mensola nel tinello di casa?

Chissà se Susan Storm ogni tanto telefona ad Elastic Girl? Chissà se loro hanno delle sorelle, o dei fratelli?

Gli unici due super uomini di cui conosciamo bene l’infanzia sono Asterix e Obelix (che è tornato addirittura bambino da quel grosso omone che era). Sono super anche loro no? Ma non hanno bisogno di spalle. Il loro quartier generale è il villaggio gallico che ben conosciamo. La loro fonte di energia la pozione di Panoramix il druido e… i cinghiali 🙂

Articolo e foto di Elena Bottari

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.