PsicoMamme.it

0

L’arteterapia, una tecnica psicoterapeutica

Flavia Cavalero novembre 13, 2017

L’Arte terapia utilizza le tecniche artistiche come strumento di espressione di se stessi; appartengono a questa categoria la musica, la danza, la teatro terapia e in modo più allargato tutte le tecniche che utilizzano forme artistiche (scultura, canto, disegno). Sgombriamo subito il campo da una delle prime obiezioni che vengono presentate quando la si propone: non è necessario essere esperti pittori o disegnatori o scultori o musicisti, eccetera, per poterla utilizzare. La scarsa conoscenza dello strumento non rappresenta un problema in quanto le tecniche artistiche sono per loro natura espressive. L’obiettivo principale dell’arte terapia è quello di aiutare gli individui a riconoscere i propri stati d’animo, a conoscere le proprie emozioni e a non averne paura. Tra le tante finalità per cui può essere utilizzata si ricordano:

  • Controllo e gestione dello stress
  • Elaborazione di esperienze traumatiche
  • Miglioramento delle capacità espressive
  • Formazione ed educazione di adulti, adolescenti e bambini

L’Arte Terapia può essere definita come una psicoterapia di tipo espressivo ma non verbale, in cui la parola arte sottende l’uso di tecniche espressive e di comunicazione differenti dal linguaggio e la produzione artistica è un mediatore tra l’individuo e l’inconscio. Il prodotto realizzato è mediatore di relazione tra individui e terapeuti, dà protezione e contenimento e attiva risorse ed emozioni. In pratica l’individuo inserisce e traspone le sue emozioni e i suoi vissuti all’interno di un prodotto artistico anziché parlarne in modo più o meno esplicito con il terapeuta il quale ha il compito di accompagnare e sostenere con la verbalizzazione la consapevolezza di quanto espresso nella forma artistica.

Le modalità degli incontri è quasi sempre in gruppo, con la conduzione di uno psicoterapeuta, un osservatore e un artista esperto nella tecnica prescelta. Il gruppo è un ulteriore strumento messo in campo che stimola maggiormente la capacità espressiva, favorisce il confronto e mette in relazione le persone. Tra i diversi aspetti positivi dell’arte terapia c’è la sua ecletticità che la rende adeguata ad ogni età e ad ogni livello di capacità cognitiva.

Infine, c’è una variabile molto interessante che deriva dall’arte terapia, che può essere messa in pratica da soli, ed è l’attività di colorare che si è dimostrata essere un ottimo anti stress. Infatti ultimamente in ogni libreria è possibile trovare molti volumi di illustrazioni da colorare, non solo più rivolti ai bambini ma anche realizzati ad hoc per gli adulti.

 

Se c’è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare,

se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime,

qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell’infinito

e del vago che chiamano anima,

questa è l’arte.

Gustave Flaubert, Memorie di un pazzo, 1838

Leggi anche

La foto è di Kalamazoo Public Library

The following two tabs change content below.

Flavia Cavalero

Psicologa psicoterapeuta torinese, scrive articoli specialistici e approfondimenti su sogni, psicoterapia e dintorni. Si occupa di psicologia dell'abbigliamento e disturbi dell'apprendimento. Collabora a progetti internazionali legati al tema del consumerismo.

Flavia Cavalero

Ultimi post di Flavia Cavalero (vedi tutti)

Archiviato in:

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!