PsicoMamme.it

0

Lavoretti d’autunno da realizzare con il cartone riciclato

Elena Bottari ottobre 9, 2017

Riciclare il cartone in modo giocoso e creativo è un ottimo modo per coinvolgere i bambini senza troppe regole e lasciando libero sfogo alla fantasia. Forme, colori e materiali sono al centro dei lavoretti qui proposti come piccolo percorso di manualità e sperimentazione.

Il quadro in rilievo

Il quadro il rilievo è a modo suo una tecnica mista che implica un esercizio sulla tridimensionalità e sul tatto particolarmente utile per i più piccoli che dovranno cimentarsi anche nel ritaglio e nella scelta dei colori. Prima di imbarcarsi nell’impresa di costruire un quadro in rilievo, bisogna scegliere un soggetto. Visti i materiali che avevamo, abbiamo scelto un tema marino.

I materiali usati sono:

  • cartoncino
  • panno o pile
  • forbici
  • bottoni
  • forme in plastilina che si secca o in pasta di sale
  • tempera o acrilico per colorare il cartoncino
  • pennello piatto medio
  • nastro biadesivo o colla universale (da far applicare ad un adulto e da lasciar asciugare all’aria aperta lontano dai bambini)

Le fasi del lavoro:

  • creare e decorare il supporto
  • creare i soggetti e gli elementi secondari della composizione (ritagliare le forme nel panno, modellare e lasciar asciugare la forma di plastilina)
  • assemblare il tutto e fissare gli elementi

Lungo i diversi momenti del lavoretto, i bambini sentono la diversa consistenza dei materiali. Toccando il lavoro finito potranno sperimentare gli spessori e concentrarsi sulle sensazioni tattili suggerite da ogni elemento.

Il collage di cartone riciclato

Collage di cartone o puzzle informale, questo gioco è perfetto per i più piccoli ed è un buon modo di riutilizzare gli imballaggi di cartone. L’esperienza consiste nel ritagliare forme geometriche regolari o irregolari ma anche forme libere e provare ad assemblarle su una superficie piana, in modo da creare paesaggi, animali, persone, fiori e qualunque altra cosa che le forme suggeriscano alla fantasia della bambina o del bambino. Ci si può aiutare con bottoni, tappi di bottiglia, spaghi, cereali o paste corte nell’intento di dare verosimiglianza all’insieme. Gli azuki neri, ad esempio, sono molto adatti come occhi. Quel che conta non è la perfezione del risultato. Contano la coerenza dell’insieme e la sperimentazione di molteplici figure!

Zucche e addobbi di Halloween ritagliati nel cartone

Ecco un’attività per bambini sopra i 10 anni, da realizzare con l’aiuto di un cutter e di un bel po’ di giornali per proteggere i mobili dalla lama. Zucche e teschi vengono disegnati sul cartone, intagliati e poi dipinti del colore preferito per essere incollati su cartoncini. Più il cartone sarà spesso, maggiore sarà l’effetto di profondità, e quindi di ombre, ottenuto per via dei diversi livelli delle superfici in gioco.

 

Prova altri lavoretti creativi:

 

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!