PsicoMamme.it

0

Piselli: utilizzare le bucce

Elena Bottari giugno 11, 2013

Da quando hai studiato i piselli a scuola per imparare i primi rudimenti di genetica non li hai più voluti nel tuo piatto?
Se non ti stufi a sgranarli e li preferisci freschi, ci sono interessanti utilizzi a tua disposizione anche per le bucce.

L’importante è non esagerare perché gli oligosaccaridi, di cui la buccia è ricca, possono dare qualche disturbo a livello intestinale.
Le bucce possono essere usate per risotti, sformati, minestre e salsine saporite. Segnaliamo due ricette fiorentine tratte da Ricette delle Osterie d’Italia Cucina regionale 630 piatti della tradizione di Slow Food Editore e una vellutata che non sembra per nulla male 🙂

I piselli sono l’ideale come contorno in una dieta disintossicante, primaverile o estiva ed è consigliabile mangiarli subito, senza lasciarli in frigorifero (la buccia si deteriorerebbe in fretta).

Scarica le istruzioni per utilizzare le bucce più tenere.

Ricchi di proteine vegetali, di sali minerali, di oligoelementi e di vitamine dalle proprietà anti-ossidanti, i piselli hanno dei parenti anche in giardino: si chiamano piselli odorosi e sono delle vere meraviglie della natura 🙂

 

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Elena Bottari

Ultimi post di Elena Bottari (vedi tutti)

Archiviato in:

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!