PsicoMamme.it

2

Psicomamme al Torino Film festival!

Elena Bottari novembre 14, 2012

La trentesima edizione del Tff si preannuncia come un imperdibile caleidoscopio di punti di vista e di linguaggi cinematografici che molto hanno da dirci sulle donne, i bambini, gli adolescenti e le scelte di vita.

Maternità, accettazione delle differenze, solidarietà tra donne, ribellione e vendetta, resistenza, questi sono solo alcuni dei filoni che ci sembra di individuare in questa trentesima edizione del festival.
Noi non vediamo l’ora che le proiezioni abbiano inizio!
Ci incuriosiscono:

  • i film di Joseph Losey, fra tutti “Il ragazzo dai capelli verdi”, favola sulla discriminazione del 1948 e “La grande notte” del 1951,
  • Couleur de peau: miel di Jung Henin e Laurent Boileau, film d’animazione sull’accettazione di sé.
  • Ginger & Rosa di Sally Potter, film su un’amicizia adolescenziale al femminile
  • Pénélope di Claire Doyon, road movie di una mamma e della sua bambina autistica nella lontana Siberia, alla ricerca di uno sciamano che possa guarirla
  • Il figlio dell’altra, di Lorraine Levy, pellicola su uno scambio accidentale di bambini tra una famiglia israeliana e una palestinese.
  • Pavillon di Tim Sutton, film indipendente sui teenagers americani alla ricerca di spazi aperti e libertà
  • De jueves a domingo, di Dominga Sotomayor, sulle dinamiche familiari viste dal punto di vista dei figli

E poi, da brave mammine, andremo a vedere Il mucchio selvaggio di Sam Peckinpah (1969), Good Vibrations di Glenn Leyburn, Caccia sadica di Joseph Losey (1970) e La rabbia giovane di Terrence Malick (1973).

Segnaliamo poi due pellicole che ci sembrano davvero interessanti per il loro valore di “resistenza”, L’ultimo pastore di Marco Bonfanti e La seconda natura di Marcello Sannino, documentario sull’ avvocato Marotta, uno dei protagonisti della vita culturale e filosofica italiana nella Napoli post-bellica e strenuo difensore dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, oggi in pericolo.

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Archiviato in:

Comments (2)

  1. Ma a proposito di (psico)mamme non perdete il bellissimo Nadea e Sveta di Maura Delpero, su due migrate moldave ed il loro rapporto con le famiglie e la nuova patria.

    Rispondi

Lascia un Commento

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!