PsicoMamme.it

0

Zero zero zero, il libro da regalare a Natale per capire e per agire

Elena Bottari dicembre 20, 2013

Ogni anno Libera, associazione contro le mafie, promuove No white Christmas, un’iniziativa contro il consumo di cocaina che, pare, aumenti vertiginosamente durante le feste di Natale.
Aderiamo all’iniziativa consigliando di leggere e di regalare, ai giovani, ai vecchi, alle zie e ai vicini di casa Zero zero zero che non è esattamente una favola di Natale ma la fotografia impietosa e vividissima dell’economia mondiale che carbura a cocaina.
E’ un libro che apre e chiude il cerchio bianco, rosso e nero della coca, con la scia di sangue e di cadaveri che si trascina dietro ma anche con scorci di vita di spacciatori e clienti.

La cocaina fa stare bene. Per questo la si usa. Non è immediatamente devastante come l’eroina, si inserisce a meraviglia nell’illusione della performance nella quale viviamo come in un incubo. Quel che non sempre si evidenzia, né si vuole affrontare, è la serie infinita e spaventosa degli effetti che questa sostanza ha sul corpo umano.

Roberto Saviano ne parla senza risparmiare dettagli, senza compiacimento orrorifico, in un modo che non si può dimenticare.
Zero zero zero ti fa capire come comprare droga ti faccia entrare in un sistema di morte e profitti illeciti inimmaginabili che condizionano l’economia mondiale e la “politica” di molti stati.

Attaccare i profitti della coca è forse il bandolo della matassa da cui cominciare, per migliorare questo mondo.
Non usarne è il metodo più semplice ma anche quello più utopistico. L’alternativa indicata dall’Onu a partire dal 2011 è una legalizzazione che vada di pari passo con l’educazione familiare e scolastica.

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Elena Bottari

Ultimi post di Elena Bottari (vedi tutti)

Archiviato in:

Lascia un Commento

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!