PsicoMamme.it

1

25 maggio: Towel Day in ricordo di Douglas Adams

Elena Bottari maggio 10, 2013

Non so tu ma io, il 25 maggio, per il Towel Day, me ne andrò in giro come un hooligan della fantascienza con un asciugamano attorno al collo e una birra nello zaino. Ti sei data al luppolo e al vagabondaggio? Dirà qualcuno.
No, rispoderei se avessi il tempo di spiegare chi fosse Douglas Adams e di fargli capire quanto visionari e al contempo terrestri fossero i suoi libri, i suoi radiodrammi, le sue opinioni sulla natura delle cose e dell’uomo. Farò prima a dargli una copia della Guida galattica per gli autostoppisti pregandolo di leggerla.

Lì è racchiusa la spiegazione a tutto, dall’asciugamano alla risposta alla domanda ultima, al senso del tutto e del parziale che siamo noi, formichine su questo pianeta che, speriamo, non verrà distrutto per costruire un’autostrada intergalattica i cui documenti erano da millenni negli scantinati di un polveroso ufficio Vogon. Ti ricorda qualcosa di noto?

Bene, allora leggi la Guida galattica e tutti i libri di Douglas Adams. Scoprirai molto di quello che c’è da sapere e anche di più!
La birra e l’asciugamano sono i segni distintivi dell’autostoppista galattico. Cerca altri autostoppisti in giro per la tua città e bevetevi una birra insieme 🙂

Viaggiatori delle galassie di tutto il mondo lo festeggiano, con letture, té comunitari, brindisi, gare di poesia Vogon, gotti pangalattici esplosivi.
Fortunati gli autostoppisti di Parma e di Sacile che hanno organizzato due grandi eventi a base di noccioline, poesie e libere interpretazioni teatrali.

E a Torino? Niente per adesso. Però io ci sono, fatti riconoscere 🙂

Ecco la mia poesia Vogon

Puossi il ribobolo
Sì basso e greve trascurar
Di tra le brugole oliate
Dell’arzigogolo destino?

Spente peci limacciose
Odono nel buio bolo
Mentre Dent indossa
Il suo asciugamano

Articolo di Elena Bottari

La foto è di The National Archives UK

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Archiviato in:

Comments (1)

  1. Non sono vicino ma anch’io quest’anno avrò l’asciugamano al collo il 25 sarebbe bello incontrare altri che sanno che in fondo il mondo gira come descritto nella Guida, e che nessuno ha il coraggio di riconoscerlo !

    Rispondi

Lascia un Commento

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!