PsicoMamme.it

0

Zoom Torino tour con sorpresa

Elena Bottari maggio 14, 2013

Zoom Torino ci ha invitate a visitare la Savana, il Madagascar, Petra, insomma tutti gli ambienti del bioparco di Torino assieme ai blogger torinesi. E’ stato un piacere !
Il parco ci è parso visibilmente trasformato negli ultimi anni, sempre più ricco di specie animali e vegetali. Siamo un po’ fissate con entrambe le categorie e un giorno torneremo con calma a disegnare gli animali.

Abbiamo incontrato animali bellissimi e misteriosi, come il marabù, quattro fascinosi giraffi, una famiglia di lemuri composta solo da femmine (così si usa nella società matriarcale dei simpatici animali), tartarughe giganti, antilopi e struzzi dal carattere focoso e dalle manie di grandezza.

Gli animali del parco, tutti nati in cattività, sono liberi di muoversi, mangiare, tenere l’orto (i lemuri hanno seminato, più o meno volontariamente, pomodori e altre piante alimentari con grande successo) trovare il proprio equilibrio nel proprio ambiente.
Sono seguiti e curati da personale specializzato e non devono eseguire numeri da circo o fare spettacolo. Sono semplicemente se stessi 🙂 sotto gli obiettivi fotografici dei visitatori, emozionati di poterli ammirare.

Alcune specie parteciperanno a progetti di reinserimento. I pinguini, ad esempio, che andranno a ripopolare le coste del Sud Africa grazie ad una collaborazione tra Zoom Torino e le associazioni di tutela della fauna selvatica locale. Non è facile separare un uovo dai suoi genitori che, monogami e legati al proprio nido che mantengono per tutta la vita, non si faranno certo infinocchiare facilmente 🙂

Abbiamo scoperto che gli struzzi temono le giraffe ma fanno i bulli con tutti gli altri compagni di vita e che, nella Savana, per ora vige la segregazione di genere, struzzi a parte. I lemuri, come immaginavamo dal loro sguardo solo apparentemente distratto, sono delle vecchie volpi e le tartarughe sono lente solo nelle fiabe. Flavia, infatti, ha avuto una bizzarra sorpresa con un giovane esemplare di tartaruga in fuga…

 

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Elena Bottari

Ultimi post di Elena Bottari (vedi tutti)

Archiviato in:

Lascia un Commento

Scelti da Psicomamme

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!