Eloise Nania in compagnia del suo assistente

Eloise Nania, una fotografa che scommette sul sociale

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Eloise Nania, una fotografa torinese innamorata della fotografia fin da bambina, che non ha mai smesso di amare e di approfondire questo linguaggio.
Eloise è specializzata in reportage, immagini pubblicitarie, fotografie di concerti rock e ritratti. Ora sta studiando il concetto di riflesso (immagini molteplici e sintesi di diverse facce di una realtà nello stesso “caleidoscopio”) e si sta appassionando al mondo del sociale a tal punto da voler aprire una cooperativa sociale di tipo b, di quelle che svolgono attività agricole, industriali, commerciali o di servizi finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

L’obiettivo è fornire strumenti, di natura prevalentemente artistica, alle persone che per diversi motivi si trovano in difficoltà per aiutarli ad entrare nel mondo del lavoro.

Grazie ad un’esperienza con alcuni ragazzi disabili, Eloise ha intuito l’immenso potenziale espressivo che la macchina fotografica può avere, in mano loro. Siamo abituati a vedere fotografie che ritraggono la disabilità ma non è invece così diffuso e rappresentato il loro punto di vista sulla disabilità ma anche sulla realtà quotidiana.  Pensiamo spesso a loro come destinatari di attività piuttosto che come  protagonisti. Forse è giunto il momento di ribaltare questa prospettiva : )

Facciamo i nostri più calorosi auguri ad Eloise e ai suoi soci!!
Puoi seguire il lavoro di Eloise sulla sua pagina  Facebook.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.