PsicoMamme.it

0

Animaletti di stoffa per imparare a cucire

Elena Bottari febbraio 5, 2018

La scoperta della natura attraverso l’esperienza sul campo e attraverso il gioco è un obiettivo fondamentale della crescita di bambine e bambini, nonché uno dei loro spassi preferiti. Eccoci quindi all’opera con il panno morbido e il punto festone per dare vita a forme animalesche simpatiche e curiose che i bambini, con uno sforzo di pazienza, potranno veder nascere dalle mani di mamme, papà, maestre. I più grandi (dai 10 anni in su) potranno cimentarsi con il taglio e il cucito che sono un ottimo esercizio di motricità fine.

Gli animali attraggono la curiosità dei bambini più piccoli, sono infatti gli eroi di molti libri per la primissima infanzia e decorano giostrine che i piccoli tentano spesso di afferrare. I soggetti sono tra i più vari, dalle api agli uccellini, dagli orsetti ai gattini. Raramente troviamo rane, rinoceronti, elefanti e cani molto simili ad orsetti lavatori. Con pazienza e fantasia si possono confezionare animaletti da appendere a giostrine mobili sospesi sui lettini, decorazioni o giocattoli per bambini molto più grandi dei 3 anni, che abbiano definitivamente superato la fase di suzione selvaggia di ogni oggetto. I fili e le parti applicate sono pericolose se ingerite! I grandi ne potranno fare segnalibri o pendenti da appendere nella loro stanza.

La raganella verde dagli occhi arancioni è liberamente ispirata alla bellissima Agalychnis callidryas delle foreste pluviali. Gli scienziati sostengono che i suoi occhi così accesi e colorati siano un’arma di dissuasione dei predatori.
I rinoceronti sono purtroppo vittime del bracconaggio. I difensori di quesi bellissimi e antichi animali sono arrivati al punto di togliere loro il corno per salvare le loro preziose vite.
Cagnolino o orsetto lavatore? In entrambi i casi la simpatia abbonda.
Gli elefanti sono simboli di saggezza e longevità. Molti sostengono che portino fortuna. Certo è che sono molto teneri!

Sbizzarisciti a disegnare i tuoi animaletti. Stampa i disegni che trovi in questo articolo o nel resto del sito e usali come cartamodelli. Per realizzare gli animali bastano:

  • due forme identiche cucite con il punto festone
  • piccoli cerchi di stoffa nera per fare gli occhi o il naso
  • forbici da sarta per tagliare il panno (attenzione a porre all’esterno sempre il dritto della stoffa ovvero il lato più bello e morbido)
  • ago e filo

Fasi di realizzazione delle forme di panno

Se non hai voglia di fare i cartamodelli, disegna direttamente sulla stoffa!

Ecco alcuni spunti per capire il principio del punto festone e per ritagliare il panno a forma di elefante e rinoceronte. Le orecchie dell’elefante vanno cucite a punto imbastitura in posizione simmetrica. Con gli stessi punti attacchi due orecchie!

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Archiviato in:

Lascia un Commento

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!