PsicoMamme.it

0

Jones e altri sogni di Franco Matticchio

Elena Bottari dicembre 8, 2016

Jones è un elegante gatto, musicista e dormiglione, che vive tra sogno e realtà in un mondo animista in cui i cuscini intrattengono appassionate relazioni amorose, le chitarre sono abitate e il protagonista va alla ricerca della propria miniera di polvere.

Nostalgia, rimpianto, amicizia e amore sono temi ricorrenti di Jones e altri sogni, una raccolta di storie raffinate e poetiche, di cerchi che si chiudono e scatti che illuminano i paradossi del nostro tempo. Sogni e incubi, bizzarre gemmazioni, personaggi scrutatori e parole al contrario si succedono senza che il lettore perda la sensazione di essere in un mondo a suo modo coerente.

Il ribaltamento di prospettiva svela interessanti implicazioni di frasi fatte e luoghi comuni. Così Jones finisce per farsi le boccacce allo specchio in una tavola intitolata Volersi bene. Molte sono le metamorfosi, da quella del bruco al cappello che si trasforma in un buco nero che ricorda la luna-polenta di Tommaso Landolfi.

tavola-matticchio-jones

Jones ci vede benissimo con entrambi gli occhi ma indossa la benda dei pirati, forse gli serve per vedere con l’occhio della fantasia o dell’inconscio. Le sue camicie a fiori sono leggendarie e le sue bretelle compiono evoluzioni ginniche. La realtà fa più paura dei film dell’orrore che il pubblico guarda terrorizzato al cinema e

la maggiore età è una condizione destinata a sparire col passare del tempo

Lettere inviate e risposte da mettere insieme, viaggi di ricerca e poltrone con misteriose leve, nudisti scioccati alla vista di un uomo completamente vestito si susseguono in questo librone cartonato che parla a chi ha voglia di viaggiare tra i simboli e le creazioni surreali di Matticchio. Questo è un libro per chi non ha paura di attraversare gli specchi!

Leggi:

The following two tabs change content below.

Elena Bottari

Fondatrice di Psicomamme.it e giornalista pubblicista, mi interesso di psicologia e temi sociali. La creatività e le storie sono la mia passione. Mi piace scrivere di progetti interessanti che spaziano dall'editoria al teatro. Dopo la laurea in lingue e un master in comunicazione e tecnologie multimediali del Corep, ho lavorato dieci anni in un ufficio stampa. Ho due figli, troppi computer e una dolce metà alacremente impegnata a curare i siti della concorrenza.

Lascia un Commento

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!